3 commenti
  1. Con le vecchie macchine fotografiche era uno scatto impossibile, il treno non lo vedi e non lo senti arrivare, quando lo vedi per piano che vada lo scorcio è così stretto (6 metri circa) che il tempo di reazione non permette di centrare il soggetto, si scattava “alla spera che vada”.
    Oggi con le digitali che fanno raffiche infinite la cosa potrebbe essere più semplice, resta sempre il problema che il treno non si sente e vede arrivare, ma si può sempre tentare con la foto alla coda.

    "Mi piace"

    • Karl70 ha detto:

      cavolo sembra così vicino

      "Mi piace"

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: